Chi siamo

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (A.N.P.I.) ha lo scopo di riunire in associazione tutti coloro che hanno partecipato con azione personale diretta, alla guerra partigiana contro il nazifascismo, per la liberazione d’Italia, e tutti coloro che, lottando contro i nazifascisti, hanno contribuito a ridare al nostro paese la libertà e a favorire un regime di democrazia, al fine di impedire il ritorno di qualsiasi forma di tirannia e di assolutismo.

Gli obiettivi 

*    Valorizzare in campo nazionale ed internazionale il contributo effettivo portato alla causa della libertà dall’azione dei partigiani e degli antifascisti, glorificare i Caduti e perpetuarne la  memoria;

*    Far valere e difendere il diritto acquisito dei partigiani di partecipare allo sviluppo morale e materiale del Paese;

*    Tutelare l’onore e il nome partigiano contro ogni forma di vilipendio o di speculazione;

*    Mantenere vincoli di fratellanza tra partigiani italiani e partigiani di altri paesi;

*    Adottare forme di assistenza atte a recare aiuti materiali e morali ai soci, alle famiglie dei Caduti e di coloro che hanno sofferto nella lotta contro il fascismo;

*    Promuovere studi intesi a mettere in rilievo l’importanza della guerra partigiana ai fini del riscatto del Paese dalla servitù tedesca e delle riconquiste della libertà;

*    Promuovere eventuali iniziative di lavoro, educazione e qualificazione professionale, che si propongano fini di progresso democratico della società;

*    Battersi affinché i princìpi informatori della Guerra di Liberazione divengano elementi essenziali nella formazione delle giovani generazioni;

*    Concorrere alla piena attuazione, nelle leggi e nel costume, della Costituzione Italiana frutto della Guerra di Liberazione, in assoluta fedeltà allo spirito che ne ha dettato gli articoli;

*    Dare aiuto e appoggio a tutti coloro che si battono, singolarmente o in associazioni, per quei valori di libertà e di democrazia che sono stati fondamento della guerra partigiana e in essa hanno  trovato la loro più alta espressione. 

 

 

SEZIONE "MARTIRI DEL GRAPPA" di BASSANO DEL GRAPPA

C.F. 91032600248

Sede associativa: Palazzo Polidoro, via Ognissanti n. 29 - 36061 Bassano del Grappa (VI)

Sito internet: www.anpibassano.it

Casella e-mail:  [email protected]

Contatto telefonico: cell. 348-0679744

 

Presidente: BORSATO GIANANDREA 

Vicepresidenti vicarie: RAZZETTI PAOLA - DE LORENZI NADIA

Tesoriere:  CENSI MAURIZIO

 

Comitato di Sezione:  

Componenti (al 01.01.2021)

BORSATO GIANANDREA

CATRINI DELIZIA

CENSI MAURIZIO

DE LORENZI NADIA

MAINARDI MARIA PIA

RAZZETTI PAOLA

TESSAROLO CELESTINA

TORCELLAN GIOVANNI

ALFANO LIDIA

BERTONCELLO ERICA

FRANCO GIUSEPPE

GIDONI ELISA

MARTIN SABRINA

 

Presso la Sezione di Bassano del Grappa è attivo anche il COORDINAMENTO DONNE "FABIOLA CARLETTO".

La Coordinatrice è BERTONCELLO ANNA.

Per contattare il Coordinamento Donne scrivere a [email protected].

Come previsto all’art. 8 del Regolamento nazionale A.N.P.I., il Coordinamento femminile si prefigge l’obiettivo di dare voce e memoria alle donne, che, attraverso una lotta attiva al Fascismo, hanno contribuito alla formazione della democrazia in Italia, il cui cuore pulsante risiede nei valori e principi costituzionali; dare voce alle donne di oggi, che, come le donne di allora, si assumono l’impegno quotidiano di promuovere e realizzare gli ideali di libertà, di democrazia, di equità e di antifascismo, affinché la Costituzione possa dirsi pienamente applicata. Per costruire il presente e soprattutto il futuro è necessario per il Coordinamento Donne “Fabiola Carletto” dialogare e confrontarsi con le nuove generazioni. A queste ultime, infatti, spetta il compito di raccogliere il testimone perché i diritti possono essere persi e la storia ritornare.

Il Coordinamento nasce dall’idea e dalla volontà di Fabiola Carletto, membro storico del Direttivo della Sezione A.N.P.I. di Bassano del Grappa, prematuramente scomparsa il 18 dicembre 2020. Fabiola ha fortemente voluto istituire il Coordinamento, tanto da chiamare e invitare una ad una le donne iscritte all’A.N.P.I. cittadina, incoraggiandole a proseguire il lavoro. Nonostante le difficoltà causate dal periodo di pandemia da Covid-19, negli ultimi mesi dell'anno 2020, incontro dopo incontro il Coordinamento si consolidava e Fabiola era sempre presente fino all’ultimo, finché la salute lo ha acconsentito. Questo non è solo l’ultimo dei tanti progetti proposto da Fabiola, ma è l’eredità che lei stessa ha lasciato alle donne dell’A.N.P.I. Fabiola ha reso i valori di giustizia, democrazia, libertà ed uguaglianza, gli stessi valori in cui ci riconosciamo, tangibili e concreti nella sua vita di donna, di cittadina e di lavoratrice.

Per tutte queste ragioni è stato naturale dedicare a Fabiola Carletto il primo Coordinamento Donne della Provincia di Vicenza.